Il Canazzu siciliano è un secondo/contorno che viene preparato in tutte le case siciliane piuttosto frequentemente.

In realtà il Canazzu è molto simile alla Ratatouille francese e il suo nome evoca (nel dialetto tipicamente palermitano) una “cosa fatta alla rinfusa”. Il Canazzu è infatti un piatto veloce, in cui gli ingredienti vengono tagliati a pezzi più o meno grandi e messi tutti in un unico tegame.

Ingredienti per 4-5 persone:

  • 4 patate medie;
  • 4 peperoni (gialli, rossi e verdi);
  • 4 melanzane piccole;
  • 2 pomodori;
  • 1 cipolla grande;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • Sale;
  • un pizzico di zucchero;
  • pepe.

Preparazione:

In un pentolino far bollire dell’acqua. Quando sarà in ebollizione spegnere e far scottare per qualche minuto i pomodori. Scenderli e farli raffreddare.

Togliere la buccia alla cipolla e tagliarla grossolanamente. Lavare e togliere i semi ai peperoni, tagliarli a pezzetti o a strisce più o meno grandi. Lavare le melanzane e togliere la buccia con un pelapatate, tagliare anche queste a cubetti e cospargerle di sale. Pelare le patate e tagliare anche queste a cubetti.

Togliere la buccia ai pomodori ormai tiepidi e tagliarli grossolanamente. Mettere due cucchiai d’olio in una padella o in un wok, versare la cipolla e farla imbiondire. Versare anche le patate, i peperoni, i pomodori, le melanzane, salare e pepare. Aggiungere un po’ d’acqua se necessario, spezzettare il basilico con le mani e mescolare il tutto. Chiudere con un coperchio e fare cuocere.

Dopo circa 20-25 minuti assaggiare e aggiustare di sale. Lasciare cuocere per altri 5 minuti e togliete dal fuoco.

Se si vuole si può aggiungere un filo d’olio d’oliva, lasciare comunque raffreddare per 10 minuti e servire con alcune foglie di basilico per decorare.