mattonella palermitana

La Mattonella è un piatto della tavola calda (rosticceria) molto amato in Sicilia, diffuso soprattutto in provincia di Palermo.

Questo “pezzo di rosticceria” è un classico della cucina street food, che è possibile condire con gli ingredienti che si desiderano. Questa è la ricetta classica.

Ingredienti per la sfoglia:

  • 250 g di farina 00;
  • 250 g di farina manitoba;
  • 50 g di margarina;
  • 250 ml di acqua;
  • sale;
  • mezzo cucchiaino di zucchero;
  • origano;
  • 1 bustina di lievito;
  • sesamo.

Ingredienti per condimento:

  • tre mozzarelle da 250 grammi
  • 400 g di pomodori a fette;
  • 150 g di prosciutto cotto;
  • 350 g di prosciutto cotto;
  • olio d’oliva;
  • 1 uovo (per spennellare la sfoglia).

Preparazione:

In un pentolino scaldare l’acqua, intanto su un piano versare le farine, creare un buco centrale e aggiungere il lievito, lo zucchero, il sale e il burro. Aggiungere pian piano l’acqua non troppo calda (meglio tiepida) e continuare ad impastare, aggiungendo anche la margarina.

L’impasto dovrà risultare morbido ed omogeneo, una volta pronto metterlo da parte ricoprendolo con un panno e lasciare lievitare per 2 ore.

Intanto ci si potrà dedicare al condimento. Tagliare le fettine di prosciutto a pezzi più piccoli, la mozzarella e il pomodoro a fette. Per rendere tutto più saporito, prendere questi ingredienti, inserirli in una ciotola con olio, sale, pepe, origano ed olio d’oliva. Mescolare.

Prendere l’impasto e dividerlo in due parti uguali. Poggiarle su un piano e stenderle con un mattarello. La pasta dovrà essere di 2 cm o poco più, metterla su una teglia ricoperta di carta da forno.

Mettere il condimento sull’impasto e poggiare sopra l’altra metà dell’impasto ricoprendo tutto e sigillando i bordi. Bucherellare la parte superiore con una forchetta e spennellare con il tuorlo dell’uovo. Lasciare lievitare ancora per 30 minuti. Cospargere con il sesamo.

Intanto preriscaldare il forno a 200°.

Mettere in forno e fare cuocere per 25-30 minuti. Quando sarà dorata e cotta uscirla e farla raffreddare. Sarà pronta per essere gustata e servita.