Sagra della Fragola di Maletto

Sagra della Fragola di Maletto

Sagra della Fragola di Maletto

Sagra della Fragola di Maletto (CT) dal 3 al 5 Giugno 2022.

VENERDÌ 03 GIUGNO
Ore 10:00 Apertura della manifestazione con benedizione e consegna stands agli espositori

Ore 10:30 Le scuole del comprensorio scendono in piazza con animazione e degustazione gratuita di prodotti alla fragola

Ore 17:00 Esibizione del gruppo sbandloratorl dell’Istituto comprensivo E. Do Amici dl Randazzo lungo le vie della sagra o inaugurazione della P.zza IV novembre

Ore 19:00 Spettacolo musicale a cura dell’orchestra dell’Istituto comprensivo Galileo Gnlilei di Maletto P.zza IV Novembre

Ore 21:30 Franco DJ set – P.zza XXIV Maggio

 

SABATO 04 GIUGNO 
Ore 10:00 – 21:00 Mostra mercato della fragola o del prodotti tipici locali – Diretta radio su TRC

Ore 10:00 • 20.00 Animazione ed intrattenimento a cura di “Madagascar Eventi” – P.zza IV Novembre

Ore 16:00 Sfilata del carretto siciliano e suonatori lungo le vie della sagra

Ore 18:00 Podcast radiofonico su TRC sul ruolo della fragola nell’alimentazione quotidiana

Ore 21:00 P.zza IV Novembre Spettacolo musicale con: GIOVANNI CACCAMO e spettacolo comico con MANLIO DOVI. Presenta la serata l’attore spagnolo IAGO GARCIA protagonista della soap opera “Il Segreto”, della serie televisiva “Non dirlo al mio capo 2” e vincitore di “Ballando con le stelle” Insieme ad ELISA LISITANO del “Grande Fratello” e “Uomini e donne”. Spettacolo musicale con ANNALAURA PRINCIOTTO da “Ti lascio una canzone” ed EROSUD tributo ad Eros Ramazzotti.
Nel corso della serata verrà conferito il riconoscimento “Fragola d’oro 2022” che nei tre giorni sarà esposto presso la gioielleria: “IL GIOIELLO” in via Umberto nr.110.

DOMENICA 05 GIUGNO 
Ore 10:00 • 21:00 Mostra mercato della fragola o prodotti tipici locali • Diretta radio su TRC

Ore 10:00 -20:00 Animazione ed intrattenimento a cura di “Madagascar Eventi”- P.zza IV Novembre

Ore 11:00 – 16:00 Esibizione del gruppo folkloristico “Carusiddi e Piccirilli” e “Terra di focunlungo le vie della sagra

Ore 12:00 “Show Cooking” con degustazione gratuita del RISOTTO ALLE FRAGOLE DI MALETTO
P.zza Basilio Catania

Ore 17:00 Sfilata della Mega Torta alle fragole e fragoline di Maletto accompagnata dalla banda musicale “Vincenzo Bellini” di Maletto e dai musicisti trampolieri

Ore 18:00
Distribuzione e degustazione gratuita della MEGA TORTA ALLE FRAGOLE E FRAGOLINE
P.zza IV Novembre
Ore 21:30 Spettacolo musicale “Multiform cover band” Spettacolo comico con PIPPO BARONE e LOREDANA SCALIA da “Sicilia cabaret”. Presenta la serata PAOLA PARISI – P.zza IV Novembre.

 

La Storia
Maletto è un comune posto alle falde settentrionali del Monte Etna, con un territorio che si estende per 40.88 chilometri quadri ( Ha.4.088) e che presenta la forma di una goccia allungata, in direzione NW-SE, con la punta coincidente con la sommità del cratere centrale del vulcano a quota 3.320 mt. Circa, mentre la quota minima è di mt.863, in posizione di 37° 49’ Latitudine Nord e 2° 24′ Longitudine Est da Monte Mario. Esso si trova in posizione elevata, al centro del triangolo costituito dai comuni di Bronte, Maniace e Randazzo, ed è completamente circondato dal territorio del Comune di Bronte. Probabilmente ciò deriva dalla forzata unione dei casali allora esistenti nella zona, a Bronte, a seguito della disposizione dell’imperatore Carlo V° in occasione della sua venuta a Randazzo nel 1537, alla quale sfuggì il feudo di Maletto, intanto perché ancora non costituito in casale vero e proprio e poi per il forte privilegio di cui godeva la famiglia Spadafora feudataria di quella terra. Diverse furono nei secoli scorsi le controversie che contrapposero Maletto a Bronte per la questione dei confini del territorio prima feudale e poi comunale. Numerose le rivendicazione di Maletto sui territori confinanti di Bronte per acquisire qualche altro piccolo lembo di terra necessario per la sopravvivenza dei malettesi, che nei tempi feudali era un fattore vitale, stante la rigidità dei confini e delle giurisdizioni. Le ragioni di Maletto furono anche ufficialmente riconosciute a livello statale, prima durante il Regno delle Due Sicilie e poi durante il Regno d’Italia sotto i Savoia, ma nessuna andò mai in porto in quanto Bronte, paese ricco e più grosso, capace di esprimere personaggi di alto livello politico, prevalse sempre sul piccolo e povero Maletto, fino addirittura ad usurpargli parte del poco territorio che possedeva o ad alimentare un esasperato campanilismo, che culminò financo con l’occupazione militare nel 1830.



×

Benvenuto WhatsApp Chat

× WhatsApp