Lo Sfincione palermitano è uno dei piatti simbolo della cultura gastronomica palermitana. Viene preparato soprattutto per il giorno dell’Immacolata, ma viene venduto tutto l’anno.

Esiste la variante bagherese, deliziosa e fatta più che altro con la ricotta e senza sugo. Questa è la ricetta classica dello sfincione palermitano.

Ingredienti:

  • 250 g di farina 00;
  • 250 g di farina di grano duro;
  • 25 g di lievito di birra;
  • 2 cipolle bianche;
  • 500 ml di passata di pomodoro;
  • 300 ml di acqua a temperatura ambiente;
  • olio extravergine d’oliva;
  • 1 pizzico di zucchero;
  • acciughe sott’olio;
  • 100 g di caciocavallo;
  • 100 g di pangrattato;
  • origano;
  • sale;
  • pepe.

Preparazione:

Setacciare la farina e versarla su un piano. Fare un buco al centro e sbriciolare il lievito, aggiungere gradualmente l’acqua tiepida, un pizzico di zucchero e amalgamare il tutto. Aggiungere due cucchiai d’olio d’oliva e impastare fino a che non si avrà un impasto morbido, elastico e omogeneo. Farne un panetto, conservarlo al caldo e farlo lievitare per un’ora e mezza.

Intanto preparare il condimento. Tagliare le cipolle in modo grossolano e versarle in un tegame con due cucchiai d’olio d’oliva. Fare soffriggere a fiamma bassa e dopo 10 minuti aggiungere anche le cipolle. Mescolare il tutto e far sciogliere le acciughe.

Aggiungere dopo qualche minuto la passata di pomodoro, pepare e aggiustare di sale (assaggiare prima di aggiungere sale, poiché le acciughe, se non dissalate, daranno già la salatura al condimento). Aggiungere anche un bicchiere di acqua e far cuocere per 15-20 minuti.

Prendere una teglia quadrata o rotonda versare un filo d’olio d’oliva e adagiare il panetto dell’impasto. Stendere l’impasto sulla teglia, dovrà avere uno spessore di 2 cm o poco più. Posizionare delle acciughine sulla superficie dell’impasto e pressatele leggermente. Tagliare il caciocavallo a pezzi e fare lo stesso. Versare il sugo condito su tutta la superficie dello sfincione. Cospargere con caciocavallo a scaglie, pangrattato e origano.

Far riposare per 25 minuti prima di infornare. Preriscaldare il forno a 200° e far cuocere per 20-25 minuti. Servire caldo.