Gli anasini sono dei biscotti della Sicilia occidentale, soprattutto del palermitano, fatti di mandorle e anice.

Questi dolci molto apprezzati in tutta la regione vengono preparati per le feste, ma gustati tutto l’anno.

Ingredienti:

  • 250 g di mandorle sbucciate;
  • 200 g di zucchero semolato;
  • 15 g di miele;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 2 albumi
  • confettini di zucchero all’anice;
  • aroma mandorle amare.

Preparazione:

Prendere le mandorle e versarle in un mixer insieme allo zucchero, quindi frullarle fino a che non si otterrà un composto farinoso.

Versare il composto ottenuto in una ciotola, unire la bustina di vanillina, un cucchiaino di aroma di mandorle, il miele e i due albumi. Sbattere con la frusta tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido. Avvolgere il composto ottenuto nella pellicola trasparente e conservarlo in frigo. L’impasto può essere conservato per 48 ore o più o essere utilizzato subito per preparare i biscotti.

Preparare delle teglie, apporre della carta da forno sulla base e cominciare a preparare gli anasini. Realizzare quindi delle palline con le mani, che è la classica forma di questi biscotti, e passarli sui confettini di zucchero all’anice in modo che questi aderiscano all’impasto. Posizionarli nelle teglie e metterli in frigo per 8-9 ore.

Preriscaldare il forno a 200° o poco più e infornare i biscotti. Far cuocere per circa 15-20 minuti. Una volta usciti dal forno lasciarli raffreddare prima di servirli.

 

* Accorgimenti: prima di frullare le mandorle e unirle allo zucchero è consigliabile farle raffreddare in freezer. In questo modo si eviterà che, una volta frullate, rilascino l’olio che contengono. Questo accorgimento vale per tutte le ricette a base di frutta secca.